QUALI SONO I SOCIAL DEL FUTURO? CHIEDETE AGLI UNDER 25!

Nonostante Facebook abbia superato ormai i due miliardi di utenti e abbia in serbo varie novità per rinnovarsi, strada obbligata per chi vuole mantenersi al passo con la travolgente velocità di internet, deve comunque guardarsi le spalle dai social emergenti, che stanno conquistando soprattutto i più giovani.

Tra questi c’è Musical.ly, app disponibile in 11 lingue da installare su smartphone e tablet, lanciata tre anni fa in Cina e già utilizzata da 200 milioni di persone, di età compresa fra i 13 e i 24 anni. A cosa serve?
Permette di
creare e condividere brevi video (dai 15 ai 60 secondi), usando come basi, canzoni famose che l’utente può cantare in playback. La stessa performance che, fino a qualche anno fa, era confinata tra le mura di casa nostra, quando sognavamo di cantare sul palco davanti a migliaia di persone o di essere protagonisti di un video musicale, oggi può raggiungere il mondo intero.   

Altro social in espansione è Amino, applicazione che permette di entrare a fare parte di community legate da interessi quali manga, serie tv o videogiochi e che, al momento conta oltre 250 “gruppi” attivi.  Il mondo social però strizza l’occhio anche ai più piccoli. Un esempio è dato da Lego Life, creato proprio dall’azienda danese, con lo scopo di coinvolgere i bambini. Particolare attenzione è posta, per ovvie ragioni, sulla sicurezza, tanto che ad esempio non c’è spazio per le informazioni personali, né per le chat e anche i commenti sono moderati.

Comments are closed.