Hotel: Cosa non vogliono i clienti

Hotel: Cosa non vogliono i clienti
HOTEL E INTERNET: TRASPARENZA E GENTILEZZA NON SEMPRE CONVENGONO

Forse non tutti conoscono la curiosa campagna pubblicitaria dell’Hans Brinker Budget Hotel di Amsterdam, una campagna di impatto, che di certo non si dimentica, al di là dei giudizi. L’albergo olandese, per promuoversi, si è autodefinito il peggiore del mondo, evidenziando tutti i lati negativi delle sue stanze a poco prezzo; una scelta azzardata che, però, è diventata virale e ha reso l’Hans Bricker famoso, scorri fino in fondo la pagina HansBrinker

Nell’era di internet, dove chiunque può esprimere un’opinione, influenzando spesso le scelte di altri utenti, sono gli stessi ospiti degli hotel a postare foto, elogi e critiche. A Blackpool, in Inghilterra, un albergatore infastidito ha letteralmente cacciato una coppia di ospiti, rea di avere postato una valutazione negativa dopo il check-in. Una decisione decisamente poco saggia, perché la notizia e i conseguenti commenti della coppia, hanno fatto il giro del web, portando ulteriore pubblicità negativa al proprietario.

Sono numerosi i siti che gli utenti possono utilizzare come vetrina. Uno di questi, Hotel Info , servizio di prenotazione alberghiera gratuito, sarebbe stato utile alla coppia di Blackpoool, visto che pubblica le recensioni dei clienti solo dopo che questi hanno lasciato l’albergo. Per poter vedere la propria opinione presa in considerazione su questo portale, l’ospite deve dimostrare di avere effettivamente alloggiato nella struttura.
In realtà le recensioni dei clienti, che dovrebbero comunque essere sempre formulate con educazione e obiettività, non devono essere vissute dagli albergatori con malumore, ma come un feedback importante da tenere in considerazione per migliorare il servizio.

I settori che, di solito, suscitano critiche:

  • La colazione: il costo è troppo alto rispetto alla varietà, all’abbondanza e alla qualità del cibo e il servizio al tavolo è lento o poco efficiente.
  • Il parcheggio: tariffe troppo elevate.
  • Scarsa pulizia di stanze e ambienti comuni
  • Stanze troppo piccole e senza i comfort promessi nelle pubblicità dell’hotel, oppure dall’ arredamento sciatto e non curato.
  • Wi fi assente o troppo costoso

Da sottolineare che uno degli aspetti indicati come più fastidiosi dagli ospiti di un hotel è la maleducazione del personale e l’incompetenza. Difetti questi che possono davvero fare perdere clienti velocemente, a volte più di altre mancanze. Come dice il proverbio “una goccia di miele prende più mosche di un litro di fiele”.

Leave a comment