COCCOLE&BUSINESS: ALESSIA PANIZZA SI RACCONTA

Alessia Panizza, direttrice del Biomedic Center di Villa Guardia (CO), è stata una delle imprenditrici e manager presenti all’evento Coccole&Business che si è svolto nella magnifica Villa Porro Pirelli, in provincia di Varese.  Ecco cosa ci ha raccontato di sé e della sua attività:

P&P: potresti descrivere in massimo 10 righe chi sei e la tua storia? 

Sono direttrice del Biomedic da circa 13 anni. Il ricercatore e motore di questo progetto biofisico è il mio compagno di vita Fulvio Balmelli, ricercatore svizzero che ha dedicato 30 anni della sua vita alla ricerca autofinanziata nel campo della salute e del benessere.

I medici che negli anni hanno scelto di lavorare presso il Biomedic, sono rimasti colpiti dai risultati che si potevano ottenere utilizzando le tecniche della Kyminasi (questo è il nome della tecnologia di Fulvio Balmelli, grazie alla quale è possibile effettuare approfondimenti in fase di diagnosi e trattamenti modulanti attraverso frequenze per trattare le cause emerse),  in maniera complementare a quelle diagnostiche e terapiche della medicina convenzionale. La struttura medica richiede un enorme lavoro organizzativo, non solo da parte mia, ma anche di medici, tecnici e ricercatori, perché tutto deve essere gestito con grande cooperazione. L’obiettivo è sempre quello di trovare una soluzione concreta, quando ci si occupa di trovare soluzioni, partendo dall’individuazione della causa e stilando un piano di trattamenti che porti la persona verso la guarigione.

Qualora questo non fosse completamente possibile, il Centro decide spesso di investire in ricerca autofinanziata, così da raggiungere il massimo dei risultati anche laddove il paziente nutra ormai poche speranze. Nonostante l’ambito medico sia il core business dell’attività, le ricerche spaziano anche in altri settori come l’agricoltura, attraverso il trattamento biofisico dei terreni e delle piante, il trattamento dell’acqua potabile ecc., tutte aree, comunque, il cui obbiettivo ultimo è la salute dell’uomo.

P&P: Potresti descrivere in massimo 10 righe la tua attività professionale?

Il Centro ha molteplici settori di cui si occupa, essendo appunto un Centro Medico Polispecialistico, ma tutti sono comunque integrati con le tecniche Kyminasi per ottenere il massimo dei risultati possibili. I settori specialistici, nel concreto, sono l’Oncologia, l’Immunologia, l’Odontoiatria, il Dimagrimento e la Medicina dello Sport, ma in verità seguiamo ogni tipo di patologia, in coordinazione allo specialista esterno che segue il paziente, se necessario. La commercializzazione di prodotti che utilizzano la biofisica in vari campi, come l’agricoltura o il trattamento delle acque, nasce per potersi occupare non solo delle malattie quando già i sintomi sono manifesti, ma anche della prevenzione, molto più vantaggiosa strategicamente, quando l’interesse è davvero il raggiungimento di un alto grado di salute per il massimo numero di persone.

Al giorno d’oggi la spirale discendente della nutrizione e della cultura alimentare è davvero preoccupante ed è molto complicato rieducare le persone alla prevenzione, anche se continuiamo comunque a tenere conferenze che riguardano la cultura del benessere presso il nostro Centro.

Per questo abbiamo elaborato sistemi che portassero la prevenzione al di sopra del paziente, nell’acqua che beve quotidianamente o nella coltivazione agricola che produce la frutta e verdura di cui lui si alimenterà, così da regalare benessere senza chiedere ulteriore impegno alle persone, già di per sé troppo impegnate in un quotidiano frenetico.

P&P: Potresti descrivere in massimo 10 righe perché la tua azienda/attività si differenzia da quelle dei tuoi competitors? 

Il Biomedic è sicuramente un Centro Medico molto particolare. Si rivolge a quel pubblico che è disposto ad investire attivamente nella propria salute. La compliance del paziente è fondamentale per la buona riuscita dei programmi e di solito si instaurano profondi rapporti di fiducia e stima tra il paziente e il professionista. Le tecniche che utilizziamo sono biofisiche e consistono, per essere più concreti, in codici che, inseriti in specifiche apparecchiature elettromedicali, utilizzano frequenze capaci di rimodulare i processi dell’organismo, stimolandoli al corretto funzionamento e correggendoli ove necessario.

Questi sistemi danno molteplici vantaggi da un punto di vista di approfondimento diagnostico, rendendo possibile ottenere tantissimi dati interfacciabili con gli esami convenzionali, che possono dare al medico una visione molto più ampia e chiara del caso clinico del paziente.
Dall’altro lato, in veste terapica, permette di intervenire sull’organismo coadiuvando i trattamenti convenzionali con molta precisione e con risultati in tempi spesso relativamente brevi. Anche l’intervenire attivamente attraverso la ricerca per colmare il vuoto in tutti quei casi apparentemente privi di soluzione, è un approccio caratteristico del Biomedic, un approccio che lo contraddistingue da altri Centri Medici. Il personale è stato selezionato, oltre che per la professionalità, anche per la cortesia nel prendersi cura dei pazienti e questo rende l’ambiente del Centro amichevole e gradevole. La struttura è stata pensata appositamente per mettere a proprio agio il pubblico, con aree diversificate: dalla sala giochi per i bambini, alla sala snack in cui i pazienti possono mangiare comodamente seduti, al terrazzo dove rilassarsi sui comodi salottini circondati dal verde.

Per ulteriori informazioni visitate www.coccolebusiness.flazio.com

Leave a comment